Pelle e alimentazione: guida ai cibi antiaging

di Maristella Ippolito

La bellezza e il benessere della pelle sono legati in modo stretto alle nostre scelte alimentari. Cliccate sull’articolo per scoprire gli alimenti efficaci per controllare l’invecchiamento cutaneo e prevenire le rughe.

0 740

La bellezza e il benessere della pelle sono legati in modo stretto alle nostre scelte alimentari. Una corretta alimentazione contribuisce a controllare l’invecchiamento cutaneo e a prevenire le rughe. Mangiare i cibi “giusti” apporta alla pelle i nutrienti di cui ha bisogno per produrre nuovo collagene , combattere i radicali liberi e avere un aspetto più sano e più giovane. Spesso un’alimentazione squilibrata, ipocalorica o ricca di zuccheri e grassi cattivi, interferisce negativamente con la rigenerazione cellulare e il mantenimento del film idrolipidico, elementi essenziali di una bella pelle. Le rughe e i segni dell’età si manifestano maggiormente quando la pelle perde elasticità , la produzione di collagene diminuisce e cresce invece la disidratazione. La prima cosa da fare è bere di più, diminuendo al contempo la quantità di sale ingerita ogni giorno (sostituendolo ad esempio con le erbe aromatiche). La mancanza di frutta e verdura rende la pelle secca e l’elevato consumo di carboidrati raffinati e zuccheri può far affiorare alcuni tipi di macchie e rendere la pelle spenta e flaccida. Oltre a variare il menù è bene non farsi mancare alimenti particolarmente benefici per la pelle. Ecco una lista di cibi antietà (antiaging) che puoi tenere con te quando vai a fare la spesa. Infatti nel tuo carrello della spesa non dovrebbero mancare:

fragole, mirtilli, lamponi, more, ribes, barbabietola, pomodori

• hanno la funzione di proteggere i piccoli vasi sanguigni e i capillari. Si rivelano, dunque, altamente benefici per le pelli fragili e sensibili poiché le rinforzano dall’interno. Inoltre contengono sostanze come tannini, antociani, licopene e vitamina C, che contribuiscono a mantenere elastica la pelle oltre a proteggerla dall’azione dei radicali liberi dovuti ai raggi del sole. Sarà un caso che i pomodori maturano proprio al culmine della stagione estiva?

 

tè verde, olio extravergine di oliva, olio di canapa, olio di lino, riso integrale, ananas, curcuma

• sono tutti alimenti ad azione antinfiammatoria. In particolare la curcuma, con il suo principio attivo, la curcumina, sembra avere un’azione protettiva nei confronti dei danni provocati dal sole sulla pelle: aggiungere un cucchiaino di curcuma a zuppe, uova, verdure o condimenti e mangiarli soprattutto nei giorni in cui ci si espone al sole, aiuta a ridurre i danni da fotoaging

 

uva, carote, peperoni, avocado

• aiutano a mantenere morbida la pelle grazie alla presenza di numerose vitamine (A, C, E) e di oligoalimenti

 

pesce azzurro

• è ricchissimo di omega 3, grassi insaturi utili nel trattamento e nella prevenzione della secchezza cutanea. Per esempio dermatite e psoriasi sembrano essere causate da una carenza di questi acidi grassi

 

spinaci, legumi, cereali integrali

• contengono grandi quantità di biotina e vitamina A che aiutano a rendere la pelle luminosa. Inoltre, essendo alimenti ricchi di fibre favoriscono anche l’eliminazione di tossine

cavoli, broccoli, cavolfiori, alga spirulina, peperoncino, aglio,cipolla, crescione, ravanelli

• sono alimenti ricchi di zolfo che favoriscono l’elasticità della pelle oltre a proteggerla da eventuali danni. Se possibile, evitare la cottura prolungata di questi cibi per preservarne le proprietà

lattuga romana, insalatina fresca, avena, orzo, banane, albicocche, ortiche, lenticchie rosse

• contengono silicio che aiuta la pelle a mantenersi elastica e resistente, oltre a favorire le rigenerazione dei tessuti e quindi a “spianare”  le rughe

semi (papavero, zucca, girasole, sesamo) e frutta secca (pinoli, anacardi, noci, mandorle)

• contengono zinco, un oligoelemento che promuove la riparazione delle cellule e del collagene; per questo è considerato il minerale “amico della bellezza”.

Sappi che sono amici della pelle tutti gli alimenti ad elevato potere ORAC. Che cosa significa? ORAC (Oxygen Radical AdsorbanceCapacity) è l’indice che misura la capacità antiossidante degli alimenti, la quale dipende dalla quantità di vitamine A, C, E  e di Antiossidanti presenti nei cibi. Per aiutare il nostro organismo nella lotta contro i radicali liberi, e quindi proteggerci dai danni che questi possono causare alla nostra pelle , sono sufficienti ogni giorno 5000 unità ORAC, presenti prevalentemente in frutta e verdura fresca. 

Maristella Ippolito, 26 anni, è una farmacista con master in Nutrizione Umana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.