A Roma l’hair stylist delle star è siciliano.

di Rossella Vasta

A Roma è l’hair stylist delle star, ma trova sempre un po’ di tempo per tornare in Sicilia dai suoi amici, dove non perde l’occasione per dispensare i suoi consigli di bellezza. Ha curato la rubrica beauty del noto settimanale Vero, è spesso ospite di famosi programmi televisivi e ha la capacità di trasformare il suo salone romano, nel cuore del quartiere Trieste, in un set cinematografico che ospita le numerose clienti dello showbiz di cui cura l’immagine per le grandi occasioni, come la Festa del Cinema di Roma o il David di Donatello. È Antonio Morici, 41 anni, di Campofelice di Roccella, romano d’adozione.

0 5.357

Antonio fa parte del Repertorio delle Eccellenze Romane e il suo talento è raccontato nelle pagine  di Community Book Trieste-Salario, una narrazione che percorre 101 luoghi del posto, fra storia, bellezza e personalità, che contribuiscono al prestigio di uno dei quartieri più belli della Capitale. Oggi Antonio Morici si racconta a Palermo Prime.

Antonio, chi eri prima e chi sei adesso. Cosa è cambiato?

“Se per prima intendi prima di partire per Roma, quindi circa 20 anni fa… beh, sostanzialmente la mia natura è e resterà sempre la stessa. È ovvio che negli anni, e con le esperienze che si vivono, si cambia e continuerò a cambiare con il passare del tempo. Prima di partire per Roma ero sicuramente un ragazzo pieno di sogni, con una grande voglia di mettermi alla prova per capire quanto valessi, allo stesso tempo però ero pieno di ottimismo e positività, caratteristiche che solo chi vive in una piccola comunità e in una terra piena di sole può avere!
Oggi  superando i miei quarant’anni ti posso dire che di quel ragazzo mi porto  ancora dentro tanto, ma inevitabilmente con delle evoluzioni o involuzioni a seconda dei punti di vista (ride..). Oggi sono molto più consapevole di chi sono e di chi vorrò diventare, ho perso un po’ di spensieratezza caratteristica della giovinezza ma l’ho sostituta con una grande voglia di vivere la vita, anche negli aspetti più semplici. Vivendo in una grande città come Roma, che mi ha dato tantissimo professionalmente, ho pagato un po’ il prezzo in termini umani, invece, ma non perché non abbia conosciuto persone di valore, anzi… semplicemente per il fatto che essendo una città molto grande è molto dispersiva e coltivare rapporti umani è veramente un’impresa”.

Perché hai scelto di vivere a Roma?

“La scelta di lasciare la Sicilia è nata durante un mio viaggio a Roma in cui andai per fare un corso di formazione professionale. Fino ad allora non avevo mai pensato di lasciare la mia terra… ma quando ebbi la possibilità di conoscere la città eterna e le opportunità che da essa si potevano trarre, beh…non ci pensai due volte! Tornando da quel viaggio/lavoro decisi che Roma sarebbe stata la mia città d’adozione in cui avrei provato a intraprendere la mia professione di hair stylist!”

Come sei riuscito ad entrare nel mondo dello Showbiz? Quanto ha influito la tua innata simpatia da buon siciliano?

“In realtà non c’è stato un momento ben preciso in cui ho cominciato a lavorare per il mondo dello spettacolo, è avvenuto tutto in maniera così lenta e graduale che mi ci sono trovato dentro senza neanche rendermene conto. Diciamo che le cose arrivano parallelamente alla crescita professionale che ognuno di noi ha. Il mio obbiettivo fondamentalmente è sempre stato quello di essere bravo nel mio mestiere… la conseguenza è stata che anche persone che lavorano nello spettacolo hanno cominciato a scegliermi affidandomi la cura della loro immagine! Sicuramente l’essere siciliano, da sempre, è stato un valore aggiunto e credo che abbia influito moltissimo, in termini di simpatia, empatia, ospitalità, solidarietà, generosità e onestà ! La Sicilia e i siciliani sono molto stimati, più di quanto i siciliani stessi credano! Solo una volta fuori da questa splendida terra, ci si rende conto, attraverso gli occhi degli altri (purtroppo), di quanto siamo stimati. Il mio non è campanilismo perché riporto solo le cose che mi dicono i romani e, viaggiando per lavoro, gli italiani tutti, siamo ritenuti uno dei popoli più ospitali, intelligenti e di grande spessore umano! La Sicilia è considerata la regione più bella d’Italia!”

Come tutti i siciliani (mammoni) hai un rapporto speciale con la tua mamma, che è stata la tua maestra professionale oltre che di vita. Quanto le devi?

“Le devo tutto! Auguro a tutti di avere la fortuna di avere una mamma come la mia ! Per me un grande esempio di vita, una mamma veramente con la M maiuscola, capace di crescere  nel proprio nido, con grande cura e amore i propri piccoli per poi renderli liberi e capaci di spiccare il volo da soli! Mi ha fornito tutti gli strumenti necessari per poter poi affrontare la vita da solo! Mi ha trasmesso la passione per questo lavoro e mi ha insegnato ad essere un uomo onesto prima di tutto!

Cosa pensi della Sicilia? 

“La Sicilia è una terra meravigliosa, ricca di storia, cultura e di paesaggi mozzafiato. Potrebbe essere uno stato indipendente se solo fosse gestita diversamente! Siamo pieni di risorse che purtroppo non sono state valorizzate, né rese produttive! Sicuramente ci portiamo un fardello pesante del passato, ma questo non significa che non potrebbe cambiare e migliorare nel futuro! Io ho scelto di andare via perché i semi delle mie ambizioni trovavano terreno fertile altrove! Ma mi auguro che questa splendida e unica terra un giorno possa essere, per tanti giovani, quel terreno fertile che cercano! Dei giovani siciliani penso che abbiano una marcia in più, sono ragazzi brillanti, capaci e pieni di creatività, che potranno veramente fare di questa terra una terra promessa!

Prima di lasciarti, regalaci qualche scoop e dimmi se davvero le donne siciliane sono le più belle.

“Lo scoop è che non ci sono scoop!  Mica sono un vip io! Io con le vip ci lavoro, le rendo  belle, quindi ahimè nessuno scoop! Per quanto mi riguarda professionalmente ci sono dei piccoli progetti ma ancora nulla di certo, a parte i prossimi David di Donatello di cui mi occupo ormai da tanti anni e per il resto continuo a dedicarmi con cura e dedizione al mio salone  romano nel cuore del quartiere Trieste che mi da grandi soddisfazioni! Quello è il mio unico vero palcoscenico!

Se le donne siciliane sono le più belle? Per deformazione professionale, forse, devo ammettere che questa non è una verità. Trovo la bellezza in qualsiasi donna, anche quella che apparentemente potrebbe sembrare non averla, sicuramente quella donna avrà una particolarità gradevole che la rende speciale e da valorizzare. Sicuramente le donne siciliane hanno una marcia in più, saranno i tratti caratteristici, non so, c’è qualcosa che le rende uniche al mondo!”

Grazie Antonio!

Grazie a voi e in bocca al lupo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.