All’albergo delle Povere la mostra della rivoluzione

Simone Di Trapani

0 251
mostra albergo delle povere

Siete pronti per la mostra del primo artista multimediale della storia? All’albergo delle povere fino al 23 settembre c’è la mostra fotografica di Alexander Rodchenko pittore, fotografo e grafico Russo, che, oltre ad essere il primo artista multimediale della storia, è tra i creatori del movimento costruttivista, che superò il concetto di ‘arte fine a se stessa’ proponendola come strumento sociale.

La mostra comprende le sue principali opere fotografiche e i suoi fotomontaggi, utili a produrre manifesti per la propaganda sovietica. Passando in carrellata le fotografie si può riconoscere in Rodchenko l’inventore di una tecnica fotografica capace di liberare la fotografia dalle sue stesse convenzioni, attraverso punti di vista dall’alto o dal basso, attraverso i forti contrasti di bianchi e di neri, attraverso l’uso sapiente della prospettiva, si ha la sensazione dell’astrazione degli oggetti immortalati.

pubblicità

La mostra ripercorre i decenni di produzione fotografica dell’artista, dai ritratti ai fotomontaggi, dai manifesti all’esaltazione del progresso sovietico, fino all’astrazione pura di legno, ferro e cemento. Presenti anche fotografie di eventi sportivi e circensi, che rappresentano l’ultimo tratto della carriera artistica dell’autore, costretto a fotografare solo quello dal regime stalinista che lo aveva accusato di uscire troppo dal seminato adottando uno stile troppo occidentale.

Se oggi le opere di Rodchenko sono richieste dai più importanti musei del pianeta non è solo perché ha saputo raccontare la rivoluzione sovietica non dal punto di vista del Partito, ma sociale, quanto piuttosto perché ha saputo fare della fotografia un’arte vera e propria.

E passeggiando per le due grandi sale che ospitano la mostra si ha la sensazione di essere di fronte all’Omero dell’arte visiva, come guardando un film di Charlie Chaplin con l’arte cinematrorafica.

pubblicità

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.