Un bel nodo alla cravatta il primo passo serio nella vita

0 1.563

Cravatta Corintia

La cravatta è storia di eleganza e raffinatezza, basta metterla in tasca e taaaac, ad un tratto e in base alla circostanza, diventi strafigo. Da sempre chiave di una non propria inconscia fascinazione maschile, la cravatta adesso … “ha davvero stufato!”

Questa l’esclamazione di Rossella quando, per l’ennesima volta, Andrea – il suo collega – con “il cappio al collo”, come lo chiama lei, irrompe nel suo ufficio. “Andrea, ma è nato prima l’uomo o la cravatta?” dice sorridendo, “e perché voi uomini vi vestite sempre nello stesso modo? Siete veramente noiosi!”

“Un bel nodo alla cravatta è il primo passo serio nella vita”, risponde Andrea con la sua solita agghiacciante verve. È così che da un giocoso battibecco nasce il progetto che rivoluziona la cravatta trasformandola da “noioso” accessorio ad eccentrico gioiello.

La loro prima linea si chiamerà Dekora perché ispirata a tutto ciò che Rossella e Andrea adorano ammirare, con il naso all’insù, nella loro Palermo.

L’uomo per cui è pensata la linea è una sorta di dandy moderno, è raffinato ma anche trasgressivo e soprattutto ama i particolari.

Proprio come un tempo facevano i dandy, l’intento dei due giovani è quello di affidare all’estetica un messaggio culturale e sociale. La linea Dekora, auspicano i due, entrerà prepotentemente a far parte anche del mondo delle donne, sottolineandone con forza tutta la loro femminilità.

– pubblicità –

Della loro prima linea fanno parte le cravatte Mosaika, ispirata ai mosaici della Cappella Palatina e ai mosaici Opus Sectile del Duomo di Monreale; la Kinesa che si rifà ai soffitti della Palazzina Cinese e alle carte da parati del Villino Florio; la cravatta Maiolika, realizzata con ritagli di vera maiolica di riuso; l’Arabeska, una cravatta con la paletta e il sottocollo intercambiabili, realizzata con la tecnica del chiacchierino e infine, la Yonika e la Korintia.

Le cravatte Yonika e Korintia sono i modelli di punta e si ispirano agli ordini architettonici delle colonne del Teatro Massimo, del Politeama e dei Quattro Canti. La cravatta Korintia (in foto) è costituita da un sottocollo in nastro di seta, disponibile in varie cromie e da un nodo molto poco convenzionale che riproduce il capitello, secondo lo stile architettonico di riferimento. La pala della cravatta, invece, è costituita da pendenti a maglia liscia di materiale pregiato come il platino brunito o l’oro satinato. Il taglio trasversale è la firma di Andrea, il designer.

Se l’idea di Andrea e Rossella ti è piaciuta, se vuoi collaborare per la realizzazione del progetto o vuoi suggerire modifiche, scrivi a info@palermoprime.it . Allo stesso indirizzo puoi inviare anche la tua idea, ci occuperemo di darle massima visibilità, di implementare il progetto nelle maggiori piattaforme di crowdfunding e crowdsourcing e di pubblicizzarla presso i maggiori portatori di interesse.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.